Raspberry

E’ incredibile quante cose si possano fare con la raspberry, molto tempo fa ne ignoravo totalmente l’esistenza, più tardi capii quanto potente potesse essere!

Lo potete usare come server personale, come adblocker… addirittura come dispositivo di sorveglianza (Cose che vedremo nel corso di queste guide!)

Questa vuole essere una piccola introduzione all’argomento, successivamente segurà una raccolta di tutto ciò che ho potuto testare (e che testerò) sul mio sistema al fine di renderlo il più completo e funzionale possibile.

Partirò dalle basi, dalla primissima configurazione fino ad arrivare a progetti un po’ più complessi ed elaborati ma nulla di impossibile 😉

Ma partiamo dall’inizio, che cos’è la Raspberry?

“La Raspberry Pi è un single-board computer sviluppato nel Regno Unito dalla Raspberry Pi Foundation. La presentazione al pubblico è avvenuta il 29 febbraio 2012.[1]”

La scheda è stata progettata per ospitare sistemi operativi basati sul kernel Linux o RISC OS[3][4].  Venne concepito anche un sistema operativo appositamente dedicato, chiamato Raspbian

L’idea alla base della realizzazione di Raspberry Pi è quella di permettere l’insegnamento dell’informatica e della programmazione nelle scuole, attraverso l’utilizzo di dispositivi a basso costo

Ci sono diversi modelli più o meno performanti ma di base tutte svolgono il loro lavoro egregiamente, certo, se andiamo a lavorare con applicativi piuttosto pesanti e sempre meglio puntare ad un modello abbastanza recente e ancora pienamente supportato

Strumenti necessari 🔨

  • Raspberry (Ma dai 🙄), consiglio il Raspberry Model B 3/+ e magari un kit che comprende già tutto per essere pronti
  • Micro SD (Minimo 8GB)
  • Cavo micro-usb per alimentarla (Incredibile ma questo dispositivo può essere alimentato anche da una banalissima powerbank!)
  • Cavo ethernet per la connessione ad internet
  • Facoltativi (Per quello che andremo a fare non sono indispensabili)
    • Tastiera/mouse
    • Cavo HDMI
  • Un computer 😁
    (Se non hai un computer dai un occhiata ai migliori computer portatili del 2019!)

Finita questa introduzione e una volta che hai recuperato tutti gli strumenti necessari sarai pronto per iniziare ad operare😉

Vai al prossimo articolo per continuare!

◀ PRECEDENTESUCCESSIVO ▶


Per rimanere aggiornato su tutte le guide tieni d’occhio la nostra sezione Tutorial 😉

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here